loader
F.V. Lariana carrelli S.r.l.

LINDE: La Next Generation che guarda al futuro

Generazioni di passione Linde


News

27 Febbraio 2024

Linde Next Generation Italy

Passione, professionalità e dedizione: tre elementi che da sempre accompagnano le realtà del network di Linde in Italia. Molte hanno già compiuto i 40 o i 50 anni di attività ma i rispettivi fondatori festeggiano i propri compleanni con delle torte un po’ più grandi, che danno spazio a qualche decina di candeline in più (guarda il video dei 40 anni Lariana).

 

Tra i concessionari Linde del Norditalia, Lariana Carrelli si occupa delle province di Como, Lecco, Bergamo e Sondrio. Dal 1982 i fondatori Carlo Faverio e Attilio Viganò (guarda il post dedicato ai fondatori) portano alta la bandiera Linde, che da qualche tempo sventolano con fierezza con i figli Dario e Alice. Come per Lariana Carrelli, anche molte altre concessionarie italiane vedono nella seconda generazione il futuro delle loro attività. Alcuni membri di questa “Next Generation”, ancora studenti, si stanno approcciando alle realtà Linde, altri, invece, già ricoprono ruoli operativi o decisionali da tempo.

 

Si tratta di un mix di esperienze, età e ambizioni. Un mix promettente, in cui anche Stefan Prokosch, storico SVP Brand Manager Linde MH, ha deciso di credere e investire, fondando il progetto “Linde Next Generation Italy” : un progetto innovativo il cui obiettivo è annullare le distanze dei dealers italiani, sparsi su tutto il territorio nazionale, creando un gruppo coeso e uniforme, pronto ad affrontare le sfide future. 

 

Il progetto ha avuto inizio con quattro entusiasmanti giorni di settembre 2023, in cui diverse visite ad Aschaffenburg (Germania), cuore pulsante della casa madre Linde, hanno avuto luogo nei più di 6,000 mq di uffici e nel magnifico “Experience Hub”, nuovo edificio di oltre 5000 mq che ospita corsi di formazione tecnica, presentazioni ed eventi per dipendenti e clienti di tutto il mondo.

Qui la Next Generation ha potuto toccare con mano e vedere con i propri occhi i progetti di sviluppo, le strategie e la produzione dei carrelli Linde: in altre parole, vedere “da dove vengono” i carrelli Linde prima di varcare le porte delle concessionarie e confrontarsi con i colleghi d'oltralpe sui temi centrali del mercato carrello elevatore, quali:

 

  • Digital: il carrello elevatore è oggi inserito in un contesto che supera il carrello in sé: grazie alla trasmissione dati è perfettamente integrato con l’ambiente in cui opera. Il Linde Connect, permette di gestire in modo ottimale la flotta, offrendo al cliente servizi e funzionalità sempre più avanzate. Il carrello Linde è infatti unico nel suo genere grazie all’introduzione del “Digital Twin, un gemello virtuale del carrello che, in cloud, permette di implementare aggiornamenti software e abilitare funzioni e servizi aggiuntivi e di elaborare diagnosi o manutenzioni preventive.

  • Energy: gli aumenti del costo dell’energia degli ultimi anni hanno reso indispensabile riflettere su tematiche quali, la sostenibilità e il risparmio energetico. Linde ha risposto sviluppando soluzioni per l’ottimizzazione dell’utilizzo delle batterie, basato sull’analisi dati provenienti da sensori sulle batterie e prodotti come il Connect: Charger, strumento proprietario per la gestione della ricarica delle batterie, in grado di impedire picchi di carico e fornire ai clienti dati facilmente comprensibili e utilizzabili, relativi al consumo di energia dei propri carrelli elevatori. 

  • Safety: la sicurezza degli operatori è sempre la priorità. Linde offre 69 soluzioni di sicurezza tra le più varie, dal giubbetto segnaletico interattivo di Linde Safety Guard, al settaggio di zone a velocità limitata, alla nuova Linde Reverse Assist Camera, la prima videocamera a intelligenza artificiale, in grado di identificare persone e oggetti in tutte le direzioni e determinare relativi rallentamenti del carrello per prevenire incidenti.

  • Automation: oltre agli stoccatori e alle piattaforme di trasporto automatizzati già disponibili, Linde sta sviluppando un progetto sbalorditivo sull’automazione dei carrelli frontali. La nostra “Next Generation” ha avuto la possibilità di vedere un prototipo di “KANIS”, progetto di ricerca in collaborazione con l’università di Aschaffenburg e finanziato con oltre 2,8 milioni di EURO, dedicato allo studio di come il comportamento cooperativo di veicoli autonomi collegati in rete possa migliorare l'affidabilità operativa e le prestazioni di manovrabilità. Per risolvere questo ampio compito, sono stati formati diversi sotto progetti per affrontare la localizzazione, la regolamentazione e il controllo dei veicoli, nonché la cooperazione con i carrelli elevatori, il riconoscimento dei porta-carichi, l’impatto delle influenze meteorologiche, la manutenzione predittiva, l’ottimizzazione del percorso e la gestione automatica del carico

Vuoi saperne di più sui prodotti Linde? Il nostro team è a tua disposizione

 

Non solo teoria e discussioni però, per i giovani della Young Generation. Indossate le scarpe antinfortunistiche rosse marchiate Linde, simbolo del viaggio,i ragazzi hanno partecipato ai “ Linde Driving Days”, evento organizzato annualmente da Linde nello spazio dell’aeroporto di Mendig, cui possono partecipare sia persone del team Linde che clienti di tutta Europa.


Nelle varie aree della fiera è possibile guidare e testare diversi carrelli, non solo Linde, in modo da poter confrontare vari brand e identificare i punti forti e deboli dei carrelli della concorrenza. Dal transpallet al carrello elettrico da 180 quintali, si respira al 100% la passione per Linde e il desiderio di portare sul mercato, con la migliore preparazione, ciò che un brand leader di mercato come Linde ha da offrire.

Un’altra opportunità di grande valore per la Next Generation è stata la possibilità di visitare alcuni dei concessionari Linde in Germania, a Suffel e Jungbluth. Il primo, il più grande concessionario Linde tedesco, conta 800 dipendenti e un volume di vendita pari a 5.000 carrelli all’anno; il secondo, di dimensioni più ridotte, si occupa anche della zona del Lussemburgo. Si tratta sì, di realtà che operano su scala nettamente maggiore rispetto alle concessionarie italiane, ma il confronto sull’operatività quotidiana ha dato alla Next Generation la possibilità di trarre importanti spunti per lo sviluppo delle proprie concessionarie, riadattandone alcuni concetti.

Grazie a questo progetto la Linde Next Generation ha potuto entrare nel vivo del mondo Linde. Una nuova frontiera per tutti i concessionari e gli operatori LINDE, basata su formazione, innovazione e applicazione di nuove tecnologie e metodiche operative, per migliorare la produttività e la vita in azienda, che si traducono in un miglior servizio, supporto e consulenza per i clienti del network Linde e della nostra concessionaria Lariana Carrelli.

 

Lariana Carrelli : scegli il partner Linde per il tuo magazzino